Cane che va, cane che viene

E’ passato molto tempo dall’ultima volta che ho scritto su questo blog. Nel frattempo Ice, il mio adorato Husky mi ha lasciato la sera del 7 Marzo 2015 per andare sul Ponte dell’Arcobaleno dopo 15 anni passati insieme. E’ stato un addio repentino ma sereno, sapevo che prima o poi sarebbe successo. Ice fino al giorno prima era in forma, correva ed era pieno di energia come sempre compatibilmente con l’età, poi improvvisamente se ne è andato lasciando quel vuoto che solo che solo un’altro cane può colmare.

Si sono stati molti tentativi infruttuosi di prendere un cane in adozione, complice il fatto che mi orientavo su un Labrador o Golden Retriever femmina e intorno ai due anni o meno. A Luglio 2016 sembrava che potesse arrivare Runa, una dolcissima Labrador nera di poco meno di due anni ma poi l’occasione è sfumata. Poi a Ottobre si è presentata l’occasione di prendere Storm, un bellissimo Labrador da lavoro giallo di poco più di due anni.. Storm si è adattato subito, è sveglio e vivace ma buonissimo in casa, recettivo ma anche ¨n po’ testone anche se piano piano stiamo cominciando a conoscerci. E’ l’inizio di una nuova avventura insieme..

Ogni passo senza un cane accanto è un passo perduto..


Riflessione del 16 Febbraio

Roba da cani

 

Noi tutti amiamo i nostri cani e gli uomini, in genere, riconoscono al cane un importante ruolo affettivo e sociale ma poi se dobbiamo parlare in maniera negativa di una qualsiasi attività umana, il primo paragone che si porta è sempre con il cane.

E allora si fanno le cose “a cazzo di cane” oppure si viene “trattati come cani”, “scacciati come cani” o certe cose “non si fanno nemmeno ai cani”, la peggior solitudine è “essere soli come un cane” e la vita peggiore è “una vita da cani” e le persone cattive sono i “figli di cani”..

Da dove viene questo proverbiale disprezzo per quelli che sono considerati come i nostri amici fedeli, affetti puri e profondi ed inseparabili compagni di vita..?

Forse in tempi più risalenti il cane non aveva il ruolo di “famiglio” che ha oggi nella nostra vita e non era riconosciuto come parte integrante della società ma era pur sempre un animale che viveva accanto agli uomini a cui forniva una preziosa collaborazione, e allora perché questa continua denigrazione verbale..?

Non voglio spingermi a dichiarare che questi paragoni non siano “politically correct” nei confronti dei cani ma rifletto solo sul fatto che al giorno d’oggi siano del tutto inappropriate e forse posso anche riuscire a mordermi la lingua prima di pronunciarle..

Se i cani sono nostri affettuosi e preziosi amici dobbiamo anche ricordarci di non insultarli senza motivo..

Potremmo anche pensare a qualcosa che sia “buono come il cane” oppure pregare “dacci oggi il nostro cane quotidiano” e forse il mondo potrebbe essere migliore…

MyDogSpace..


Chesapeake Bay Retriever

Chesapeake Bay Retriever, una galleria su Flickr.

Ha le stesse origini del Flat Coated Retriever e del Curly Coated Retrieve. Selezionato negli USA dal 1918. Rustico ed amante dell’acqua, deriva da incroci tra i Terranova ed i retriever originari. Classe FCI 8

Dugan the Chesapeake Bay RetrieverLolaChesapeake Bay Retriever"Saber"-Chesapeake Bay retriever.jpgchesapeake Bay RetrieversChesapeake Bay Retriever Family
Chesapeake Bay Retrieverchesapeake Bay Retrieversyogi and fenderBrody's workingChesapeake Bay Dogs Dani  Otter and Britt head profilesBLISS: A BALL & WATER
chesapeake bay retriever puppieschesapeake_033-12Arnac Bay Westwind Muddy 26 26-09-2005 19-07-34My Chesapeake Bay Retriever "Lhotse"One more 'Where's the Cookie'Trigger

eBook Kindle sul Chesapeake Bay Retriever